Come ti è sembrato?

Come ti è sembrato?

Com'era Gesù? Conosciamo l'esatta immagine del volto del Signore Gesù? Siamo in grado di ricrearla oggi con la tecnologia moderna? Gesù aveva i capelli lunghi?

L'immagine più famosa che si suppone rappresenti il volto del Signore Gesù è probabilmente ben nota a tutti i cattolici come la cosiddetta Sindone di Torino. La Sindone di Torino è un telo di lino che contiene una rappresentazione bifacciale di una figura umana, la mostra da dietro e da davanti. Il tutto è conservato nella Cattedrale dell'Elevazione di San Giovanni Battista a Torino. Il tutto viene costantemente analizzato scientificamente. Nonostante ciò, l'origine stessa e la natura dell'immagine umana su di essa è ancora oggi sconosciuta.

Secondo i cristiani, il telo mostra la figura del Signore Gesù Cristo stesso. Cristo doveva essere avvolto in lui dopo la sua morte. La tesi è confermata dal fatto che i luoghi dove si trovano i segni rossi sono una rappresentazione esatta dei luoghi delle ferite di Cristo, che sono descritti nel Vangelo. Tuttavia, nessuna delle Chiese ha confermato ufficialmente l'autenticità della Sindone di Torino o di ciò che vi è sopra. Secondo la Chiesa cattolica, la Sindone non ha alcun legame con la veridicità dell'insegnamento di Cristo, che dovrebbe essere il più importante in tutto questo.

Così non abbiamo fino ad oggi un'apparizione confermata del Signore Gesù. Possiamo solo fare ipotesi sulla base di varie descrizioni, ma lasciamo a ciascuno un'immagine di questo tipo a sua discrezione.

Gli scienziati cercano da molti anni di riprodurre la figura del Signore Gesù nel modo più accurato possibile, ma questo compito è difficile perché nessuno dei Vangeli fornisce una descrizione accurata di Cristo. Le prime immagini di Gesù risalgono al terzo secolo. In vari dipinti, sculture e persino nei film, egli è raffigurato come un uomo bianco, alto e bello, con lunghi capelli, una silhouette muscolosa e una barba chiara.

Di solito ha i capelli castani e gli occhi azzurri, ma è un'immagine artistica, non va suggerita. L'immagine di Cristo è molto idealistica per la sua importanza nel mondo cristiano.

Gli evangelisti non si sono concentrati in alcun modo sulla descrizione fisica del Signore Gesù. Dopo tutto, questa non è l'essenza del vangelo. Inoltre, Gesù, come essere umano, poteva essere fisicamente una persona media che non si distingueva dagli altri.

Nella Bibbia si può trovare una descrizione dell'abbigliamento del Signore. Egli indossava un mantello ebraico, chiamato tallith, che aveva delle nappe (tsitsith). San Giovanni menziona il fatto del sorteggio dell'affiliazione della tunica di Gesù dopo la sua morte, tra i soldati romani che non volevano condividere questa tunica perché era un pezzo unico. A volte si poteva incontrare Gesù che indossava una specie di mantello sulla tunica. I suoi abiti non differivano certamente da quelli di altri uomini di quel periodo e delle regioni lì.

Per ricostruire un'immagine approssimativa del Signore Gesù, dovremmo usare lo studio di altre persone di quel periodo. I loro vestiti, le loro abitudini e persino gli scheletri possono avvicinarci all'aspetto reale di Cristo. Gesù aveva i capelli lunghi? Secondo i ricercatori, questo è improbabile perché un uomo nel mondo romano di quel tempo doveva essere rasato e con i capelli corti. Nella sua lettera ai Corinzi, San Paolo suggerisce che è una vergogna per un uomo portare i capelli lunghi. Inoltre, anche i pidocchi erano un grosso problema a quel tempo. Pertanto, gli uomini cercavano di prendersi cura dei loro capelli e piuttosto non lasciarli crescere.

Biologicamente, gli ebrei di allora erano simili agli ebrei iracheni di oggi: avevano una carnagione marrone oliva, erano alti 166 centimetri, avevano capelli castano scuro (o neri) e occhi castano scuro. Gesù era probabilmente molto simile agli uomini di allora, quindi poteva essere un uomo non molto alto, con i capelli corti e la barba sciatta, non tagliata, vestito con abiti modesti.

Questa descrizione si adatta anche al suo carattere e agli insegnamenti che predicava. Tutti sanno con certezza che Gesù era prima di tutto una persona umile. Di certo non gli importava del suo aspetto, né di distinguersi dalla folla in alcun modo.

Ma probabilmente non ne saremo mai sicuri e possiamo solo tirare a indovinare, ma ricordiamoci che non è importante. Il cuore conta.