Abraham (originariamente Abram) è considerato il primo Ebraico patriarca. Secondo il racconto biblico, è il padre di tutto il popolo ebraico.

Abram, con tutta la sua famiglia, visse inizialmente nella città caldea di Ur. Dalla città di Ur, Abram si mise in viaggio, al comando del suo Dio Yahweh. Dio Egli apparve ad Abram e gli disse di uscire dalla sua terra natale e dalla casa di suo padre verso la terra che gli avrebbe mostrato [(Genesi 12:1)].

A questo punto ci fu anche la prima promessa Yahweh verso Abrama. Ha promesso di fare di lui una grande nazione e di rendere il suo nome famoso in tutto il mondo. Nonostante la sua vecchiaia, Abram si mise in viaggio con sua moglie e suo nipote. Quando arrivarono nelle vicinanze del villaggio di Sychem,

Abram Tuttavia, ha dovuto condividere la terra con suo nipote Voloche ha scelto l'intera valle per sé Jordanmentre Abram andò nella terra d'Israele. Yahweh ha detto a Abrama che guardasse davanti a sé e guardasse dal luogo in cui si trovava verso il nord e verso il sud, verso l'est e verso il mare; tutto il paese che vide lo diede a lui e alla sua progenie per tutti eternità [(13:14-15)]. Questa è la seconda promessa che Dio ha offerto al suo prescelto.

All'età di 99 anni, Abram soffrì di nuovo rivelazioni Dio.

Questa volta, in cambio del suo sacrificio, ha fatto Dio di lui come padre delle nazioni. D'ora in poi doveva identificarsi nome di Abraham (padre di molti) e doveva iniziare una dinastia reale, a partire da un discendente che nacque un anno dopo.