I giovani alle soglie della pubertà, i single e anche le persone sposate si masturbano. Gli atti sessuali ravvicinati stanno diventando sempre più popolari, e questo vale sia per gli uomini che per le donne. Alcuni dicono apertamente che non fa per me, altri giurano che non lo fanno, e un numero crescente di persone esprimono la loro approvazione di tali attività senza disprezzo e sui forum. Masturbarsi è un peccato, di quale calibro, e bisogna confessarlo? Come superare l'imbarazzo quando si parla con un ecclesiastico?

Il problema della masturbazione

Soddisfare i propri bisogni sessuali da soli, senza l'aiuto di un'altra persona, ma accompagnati da vari tipi di materiale pornografico, è senza dubbio un fenomeno abbastanza comune. Gli scienziati fanno riferimento agli ormoni e al fenomeno della pulsione - entrambi sono collegati, e ogni persona ha esigenze leggermente diverse.

Il problema della masturbazione tende ad aumentare nell'adolescenza e può essere un bel peso per la persona il cui genitori Non si sono occupati di un'educazione adeguata. È nelle mani della famiglia immediata - la madre e il padre - trasmettere certe informazioni biologiche e giustapporle alla fede in Dio. Non tutti i preti ne parleranno dal pulpito, né si può contare sul ruolo educativo della scuola. I genitori sono in prima linea e spetta a loro spiegare ai loro figli se la masturbazione è un peccato e per quale motivo.

Gli impulsi e i pensieri sull'onanismo molto spesso cessano dopo il matrimonio e l'inizio di una vita sessuale attiva con un partner. Anche questa è una reazione naturale. Le persone che non sono in nessuna relazione possono "silenziare" questo impulso in se stessi semplicemente mostrando il libero arbitrio e astenendosi dal fare passi verso l'auto-esaltazione.

La masturbazione è un peccato grave, se la luce?

Tutti coloro che credono che il loro comportamento sia perfettamente naturale e innocuo dovrebbero sapere che, secondo Chiesae cattolico, sono atti inaccettabili. La masturbazione è un peccato leggero? Purtroppo, è una grave offesa al comandamento "Non commettere adulterio". In questo caso, non si tratta di un peccato leggero - dopo aver commesso deliberatamente l'autogratificazione, c'è bisogno di andare a confessarsi.

È proprio "intenzionalità" la parola chiave qui, perché senza di essa è difficile parlare di qualsiasi peccato. Per esempio, questo problema si presenta a volte con i bambini, che non hanno alcuna conoscenza di ciò che stanno facendo. A volte la reazione dell'organismo maschile è così forte che l'eiaculazione avviene da sola, e questa non è masturbazione. Se questo è un peccato è determinato dal desiderio manifesto di commettere un auto-stupro.

Barriera psicologica nella relazione con il confessore Come si fa ad ammettere ad un prete che ci si masturba? Non è affatto facile. Le sfere intime umane pongono certi limiti che non è comodo toccare in una conversazione diretta. Tuttavia, un consiglio può essere quello di trovare un confessore fidato e permanente. Si dovrebbe anche ricordare la segretezza della confessione - tutto rimane tra noi, Dio e un prete.