San Tommaso d'Aquino è vissuto tra il 1225 e il 1274 ed è considerato uno dei più grandi filosofi del suo tempo. Apparteneva all'Ordine domenicano. Le sue opere teologiche e le sue riflessioni sulla natura del mondo hanno avuto una grande influenza sul cristianesimo. San Tommaso è uno dei Medici ChiesaEra un membro della Chiesa cattolica. Fu canonizzato nel 1323 da Papa Giovanni XXII. Tra le opere più note di Tommaso d'Aquino vi sono la "Summa contra Gentiles" e la "Summa Theologica".

San Tommaso separava la conoscenza dalla fede. Credeva che l'uomo non fosse in grado di comprendere tutte le verità della fede con la sua ragione. Siamo in grado di arrivare ad alcuni di essi usando solo i nostri sensi e la nostra concentrazione. Tuttavia, ha presentato prove razionali per esistenza Dio. Uno di questi è l'ordine e l'armonia della natura. Tommaso d'Aquino era dell'opinione che ci dovesse essere una causa dietro l'esistenza del movimento; in questo caso, l'esistenza di un potere superiore sotto forma di Dio. Sosteneva che tutte le creature hanno un'anima, ma l'uomo è l'essere più importante dopo Dio, perché è l'unico che può pensare.

Per la maggior parte, le intuizioni di San Tommaso sul mondo e sulla fede rimangono attuali. Tuttavia, ci sono alcune tesi e punti di vista nelle sue opere la cui proclamazione oggi sembra molto eccentrica e offensiva per molte persone. Uno di questi temi è l'atteggiamento di San Tommaso nei confronti delle donne. È l'autore, tra l'altro, di queste citazioni:

Un embrione maschile diventa un essere umano dopo 40 giorni, un embrione femminile dopo 80. Le bambine si formano da spermatozoi danneggiati o in seguito a venti umidi.

Il valore di una donna risiede nella sua capacità riproduttiva e nella sua capacità di essere utilizzata per il lavoro domestico.

Le donne sono un errore della natura... con il loro eccesso di umidità, la loro temperatura corporea indicativa di un handicap corporeo e spirituale... sono una sorta di uomo storpio, mancato, fallito.

È innegabile che si tratti di tesi molto controverse, che possono causare disagio a molte donne. San Tommaso pone la donna nel ruolo di un essere più debole, non predisposto all'esistenza indipendente. Ha bisogno di un uomo che si prenda cura di lei. Le donne sono destinate a riprodursi e a prendersi cura della casa. Secondo alcuni teologi, scrivendo della donna in questo modo, San Tommaso mina la perfezione e l'infallibilità di Dio, che ha creato l'uomo a sua immagine e somiglianza.